Luomo Di Londra Gli Adelphi Book PDF, EPUB Download & Read Online Free

L'uomo di Londra

L'uomo di Londra

Author: Georges Simenon
Publisher: Adelphi Edizioni spa
ISBN: 8845972291
Pages: 137
Year: 2013-11-27T00:00:00+01:00
Sospesa fra le nebbie di Dieppe, la cabina di vetro di Louis Maloin – ferroviere addetto agli scambi – è l’occhio col quale, notte dopo notte, egli scruta ossessivamente la città e il porto. Un occhio sgranato nel buio, capace di mettere a fuoco con visionaria nitidezza dettagli minimi, impercettibili. Come l’uomo in grigio che attende fumando sulla banchina. E l’ombra che, dalla prua del traghetto appena giunto dall’Inghilterra, gli lancia una valigetta. Dettagli minimi, e fatali: perché il secondo uomo – l’uomo di Londra –, catturato dall’occhio di Maloin, sta per uccidere, freddamente, brutalmente, il suo compagno. Durante la colluttazione la valigetta cade in acqua, e sarà Maloin a recuperarla. È l’inizio di una caccia febbrile e segreta. Maloin e l’uomo di Londra si cercano, si spiano, si sfuggono, mentre la loro intesa si fa sempre più tormentosa e profonda. Ma ormai Maloin ha scelto, non importa a quale prezzo, un destino diverso e una nuova dignità: il testimone che scruta e si ritrae è diventato complice e protagonista, e la trama poliziesca – degna del miglior Simenon – ha lasciato posto alla tragedia.
Il mio Novecento

Il mio Novecento

Author: Angelo Del Boca
Publisher: Neri Pozza Editore
ISBN: 8854509914
Pages: 550
Year: 2015-04-15T00:00:00+02:00
Questo libro vuole offrire, come scrive Del Boca nell’introduzione, «una visione del Novecento e dintorni» intrecciando il racconto della vita dell’autore con gli avvenimenti di cui è stato testimone. Da questo punto di vista, esso è un’autobiografia, precisamente l’autobiografia di uno dei più importanti storici e «inviati speciali» del nostro secondo dopoguerra. Poiché, però, nelle sue pagine accade spesso che la memoria non torni al passato con gli occhi del presente, ma si serva di reportages d’epoca, pagine di diario e appunti stesi in presa diretta, esso è anche uno di quei rari libri in cui momenti e personaggi fondamentali del Novecento vengono descritti e colti nell’istante stesso in cui rispettivamente si danno e agiscono. Da Benito Mussolini che il 16 luglio 1944, sulla piazza d’armi di Genzevag in Germania, passa in rivista la divisione Monterosa e si presenta al cospetto dell’autore tremendamente invecchiato, pallido, con le guance scavate, l’occhio spento, la pelle cascante sotto il mento e la divisa che, senza gradi e simboli, accentua la sua aria dimessa; ad Albert Schweitzer, il «grande dottore bianco» premio Nobel per la pace che, nel luglio del 1959, nell’immensa foresta del Gabon, rotta da paludi dove tutto imputridisce, accoglie l’autore suonando all’organo il Jesu, meine Freunde, di Johann Sebastian Bach; a Madre Teresa di Calcutta che, nel maggio del 1957, piccola, magra, il viso scavato a punta, gli occhi grandi e grigi e pieghe amare intorno alla bocca, medica con dedizione e perizia i lebbrosi ospiti nella Casa del Moribondo di Kalighat; al colonnello Muammar Gheddafi che riceve l’autore con un guardaroba esemplare della sua stravaganza e civetteria: foulard color beige in testa, burnus nero e stivaletti di pelle nera lucidissimi; numerosi sono i protagonisti del secolo scorso che sfilano in queste pagine come su una quinta posta davanti ai nostri occhi. È soprattutto, però, nella rievocazione dei momenti più intimi e personali, come ad esempio la descrizione del lungo cammino fatto dal padre ammalato, dalla stazione di Codogno alla val Luretta per chilometri e chilometri a piedi con una pesante valigia in mano, fino al distaccamento dei partigiani al Castello di Lisignano, che Del Boca ci restituisce davvero lo spirito del Novecento, così come l’ha vissuto un ragazzo nato nel ’25, diventato dapprima comandante partigiano e poi «inviato speciale» e storico che ha trascorso l’intera seconda metà del secolo a denunciare menzogne e mistificazioni, a scovare «verità scomode» negli archivi e dalla viva voce dei testimoni. Se c’è qualcosa che i lettori, i giovani innanzi tutto, possono trarre da queste pagine, così piene di vita e di passione, è che non è affatto vero, come pretendono oggi i cantori del revisionismo storico, che nel Novecento sia naufragata, insieme con tutti i messianismi, anche ogni possibilità di schierarsi dalla parte giusta. Qui si narra di una vita che non ha fatto altro che semplicemente questo. Il Novecento nei ricordi «del più illustre fra gli storici del colonialismo italiano». La Repubblica «Quasi seicento pagine per fare puntigliosamente i conti con un lungo tratto del secolo che se ne è andato. Luoghi e frammenti di mondi restituiti da Angelo Del Boca con vivacissima memoria e scrupolosa documentazione». Supplemento de La Stampa «Questo Il mio novecento è uno straordinario e affascinante racconto biografico, e non credo solo per i suoi coetanei». Valentino Parlato, il Manifesto «Pagine piene di vita e passione». l'Adige «Tra ricordi personali, testi inediti e articoli usciti sui diversi giornali con i quali ha collaborato come inviato speciale, il libro racconta la storia di un secolo ma anche la storia di una vita. La vita di un uomo che del Novecento è stato buon testimone, lavorando sempre, prima come romanziere e giornalista e poi come storico e docente, per raccontare agli altri avvenimenti, fatti e realtà». Libertà di Piacenza
Una vita per il mare

Una vita per il mare

Author: Cristiana Bruni
Publisher: Ibiskos Editrice Risolo
ISBN: 8854604526
Pages: 242
Year: 2008

Il Pieno E Il Vuoto?

Il Pieno E Il Vuoto?

Author: Pasquale D'Ascola
Publisher: Ipoc Press
ISBN: 889514516X
Pages: 228
Year: 2007
Il teatro è finito, viva il teatro! La fine del teatro non è né prossima né ventura: è in atto. È una morte infinita. Se per teatro si intende il deadly theatre stigmatizzato da Peter Brook, il teatro d'oro, porpora e velluto in cui far morire le signore e tutte le loro camelie. Ma il teatro è un'altra cosa. Non si deve confondere con l'edificio che ospita una spettacolo, né con una prassi esecutiva fondata sulla ripetizione, la riproduzione, il sogno, il tic. Questo piccolo libro non è fatto per teatranti o per aspiranti tali; si tratta di un'indicazione alla pratica di una pedagogia fondata sul teatro come incontro di persone (Ingmar Bergman). Ciò che scaturisce da questo incontro, come lo si può preparare, e soprattutto apprendere in corpore vili, mettendosi in discussione, invece di celebrarsi come docenti, educatori, terapeuti e alla fine della licenza, teatranti, è la pretesa di questo volume: per essere attori di se stessi. Ciascuno giudichi se è pieno o se è vuoto, e come e perché.
Tropic Moon

Tropic Moon

Author: Georges Simenon
Publisher: New York Review of Books
ISBN: 159017562X
Pages: 152
Year: 2011-11-23
Newly translated for this edition. A young Frenchman, Joseph Timar, travels to Gabon carrying a letter of introduction from an influential uncle. He wants work experience; he wants to see the world. But in the oppressive heat and glare of the equator, Timar doesn’t know what to do with himself, and no one seems inclined to help except Adèle, the hotel owner’s wife, who takes him to bed one day and rebuffs him the next, leaving him sick with desire. But then, in the course of a single night, Adèle’s husband dies and a black servant is shot, and Timar is sure that Adèle is involved. He’ll cover for the crime if she’ll do what he wants. The fix is in. But Timar can’t even begin to imagine how deep. In Tropic Moon, Simenon, the master of the psychological novel, offers an incomparable picture of degeneracy and corruption in a colonial outpost.
The Strangers in the House

The Strangers in the House

Author: Georges Simenon, Geoffrey Sainsbury
Publisher: New York Review of Books
ISBN: 1590171942
Pages: 194
Year: 2006
Dirty, drunk, unloved, and unloving, Hector Loursat has lived as a near recluse since his wife abandoned him and their infant daughter eighteen years before. Though a member of a prominent local family and at one time a successful lawyer, Loursat now shuns and is shunned by polite society–which suits him fine. He prefers to spend his evenings leafing through the books in his library and drinking Bordeaux. Loursat does his best to ignore the presence of his teenage daughter, paying little attention to the questionable activities that seem to be going on in his vast, old, ever-more dilapidated house. But then, one night, the sound of a gunshot penetrates the padded walls of Loursat’s study. He leaves the security of his wing of the house to investigate. What he stumbles on is a case of murder. Loursat begins to discover something of the secret life of his daughter and her circle of friends, young people from all levels of local society. He finds himself strangely drawn to this group, and when one of them is accused of the murder, he astonishes all by taking up the young man’s defense. Reluctantly Loursat finds himself drawn back into the thick of life. InThe Strangers in the House, Georges Simenon, master chronicler of the dark side of the human heart, gives us a detective story that is also a tale of an improbable redemption.
The Man Who Mistook His Wife For A Hat: And Other Clinical Tales

The Man Who Mistook His Wife For A Hat: And Other Clinical Tales

Author: Oliver Sacks
Publisher: Simon and Schuster
ISBN: 0684853949
Pages: 243
Year: 1998
Presents a series of stories about men and women who, representing both medical and literary oddities, raise fundamental questions about the nature of reality
Bibliografia nazionale italiana

Bibliografia nazionale italiana

Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1999

The President

The President

Author: Georges Simenon
Publisher: Melville House
ISBN: 1612190057
Pages: 160
Year: 2011-11-08
Restored to print for the first time in more than forty years, The President was hailed by the New York Times as a “tour de force” At 82, the former premier lives in alert and suspicious retirement—self exile—on the Normandy coast, writing his anxiously anticipated memoirs and receiving visits from statesman and biographers. In his library is the self-condemning, handwritten confession of the premier’s former attaché, Chalamont, hidden between the pages of a sumptuously produced work of privately printed pornography—a confession that the premier himself had dictated and forced Chalamont to sign. Now the long-thwarted Chalamont has been summoned to form a new coalition in the wake of the government’s collapse. The premier alone possesses the secret of Chalamont’s guilt, of his true character—and has publicly vowed: “He’ll never be Premier as long as I’m alive... Nor when I’m dead, either.” Inspired by French Premier Georges Clemenceau, The President is a masterpiece of psychological suspense and a probing account of the decline of power. From the Trade Paperback edition.
The watchmaker of Everton

The watchmaker of Everton

Author: Georges Simenon
Publisher: Not Avail
ISBN:
Pages: 142
Year: 1975

Letture

Letture

Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1999-10

Noir in festival

Noir in festival

Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 1999

Catalogo dei libri in commercio

Catalogo dei libri in commercio

Author:
Publisher:
ISBN:
Pages:
Year: 2001

The Murderer

The Murderer

Author: Georges Simenon
Publisher:
ISBN:
Pages: 127
Year: 1958

David Golder

David Golder

Author: Irene Nemirovsky
Publisher: Vintage Canada
ISBN: 0307370704
Pages: 176
Year: 2010-11-05
In 1929, 26-year-old Irène Némirovsky shot to fame in France with the publication of her first novel David Golder. At the time, only the most prescient would have predicted the events that led to her extraordinary final novel Suite Française and her death at Auschwitz. Yet the clues are there in this astonishingly mature story of an elderly Jewish businessman who has sold his soul. Golder is a superb creation. Born into poverty on the Black Sea, he has clawed his way to fabulous wealth by speculating on gold and oil. When the novel opens, he is at work in his magnificent Parisian apartment while his wife and beloved daughter, Joy, spend his money at their villa in Biarritz. But Golder’s security is fragile. For years he has defended his business interests from cut-throat competitors. Now his health is beginning to show the strain. As his body betrays him, so too do his wife and child, leaving him to decide which to pursue: revenge or altruism? Available for the first time since 1930, David Golder is a page-turningly chilling and brilliant portrait of the frenzied capitalism of the 1920s and a universal parable about the mirage of wealth. From the Trade Paperback edition.